Archivi del mese: ottobre 2012

Da Kaspersky Qualche Informazione Su 11.11, Il S.O. Inespugnabile

Eugene Kaspersky, chiacchierato patron russo dell’omonima società impegnata nella sicurezza online, ha svelato nei giorni scorsi sul proprio blog personale il progetto relativo ad uno speciale sistema operativo atto a porre un freno all’escalation di attacchi informatici (crackervirusmalware sopra tutti) che funestano, da diverso tempo e senza soluzione di continuità, il web.

foto-eugene-kaspersky

Eugene Kaspersky

In una recente dichiarazione il 47enne fondatore del colosso russo, temendo azioni di spionaggio industriale da parte della concorrenza, ha annunciato poco più del nome del rivoluzionario progetto, iniziato più di 10 anni fa ma ancora lontano dal potersi dire definito. Il “sistema operativo” si chiamerà 11.11, riportando la data di inizio dei lavori dello staff a suo servizio (11 Novembre) e sarà:

  • composto da un codice molto ridotto, appositamente delineato per evitare di dare possibilità di attacco da parte dei cybercriminali;
  • attivabile solo su computer industriali (ICS, Industrial Control Systems) e di controllo delle infrastrutture SCADA (Supervisory Control And Data Acquisition);
  • non disponibile in ambito consumer ma solo per macro apparati simil-governativi, per i quali la sicurezza rappresenta un dettaglio fondamentale che deve andare di pari passo con la necessità di non interrompere mai la fornitura del particolare bene o servizio in oggetto;
  • in grado di eseguire compiti pre-programmati al rilascio, in modo tale che il software non possa essere manipolato dagli hacker.

I più recenti attacchi compiuti attraverso virus e malware sembrano, secondo le parole di Kaspersky,”frutto di una nuova tipologia di conflitto mondiale, che vede piccoli stati e grandi potenze politico-economiche darsi battaglia assoldando team di pirati informatici chiamati a predisporre set di armi cibernetiche  con il fine di colpire i propri rivali”.

Lascia un commento

Archiviato in Attacchi Informatici/Crimine Informatico, Recensioni, Sicurezza Reti Aziendali

Tablet, Presente E Futuro Del Web

tablet-infographic

Tratto da http://www.onlineclasses.org/

Lascia un commento

Archiviato in Informazioni Generali, Sicurezza Mobile

Temere I Pericoli Di Internet: E’ Facile Smettere Se Sai Come Farlo

La stragrande maggioranza dei genitori con figli adolescenti (spesso, ormai, ancora più giovani) avrà già esternato diverse volte, più o meno apertamente, la difficoltà di comunicare con loro nelle poche ore lasciate libere dal lavoro. E’ probabilmente superfluo sottolinearlo; le “nuove” tecnologie hanno assunto un ruolo di primo piano nelle vite di tutti, figli compresi. Se da una parte i ragazzi recriminano quanto poco i propri genitori siano in grado di capirli, dall’altro questi ultimi si sentono smarriti rispetto alla crescita di alternative di comunicazione che la propria prole ha, sottolineando l’atroce difficoltà di comprendere al meglio il funzionamento di questi canali dovendo evitare di turbare la privacy dei propri figli.

La mancanza di dialogo tra generazioni, seppur la distanza anagrafica non sia spesso così elevata, causa da parte dei genitori un crescente risentimento nei confronti di quelle che rappresenterebbero, con la giusta attenzione e preparazione dal punto di vista della conoscenza e della sicurezza, opportunità solitamente gratuite di crescita ed apprendimento. Il compito non è sicuramente facile, ma merita certamente più di un tentativo per individuare la strada giusta da percorrere.

Il punto di partenza può essere, sicuramente, la volontà di superare i pregiudizi esistenti nei confronti della Rete, dei social media e di tutto quello che sembra “rubare” l’attenzione delle nuove generazioni. Nessuno strumento è di per sé buono o cattivo; la validità dello stesso è determinata dall’utilizzo che se ne fa. Una maggior consapevolezza di quello che Internet & Co. possano regalare a genitori e figli, unitamente e individualmente considerati, può scaturire dalla lettura di un interessante volume, edito da Hoepli e scritto dalla giovane psicologa sanremese Laura Bissolotti e dal consulente informatico Mauro Ozenda, intitolato “Sicuri In Rete“.

All’interno delle 234 pagine che compongono il libro i due autori spaziano all’interno di questo vasto scenario, evitando affermazioni che possano demonizzare la realtà virtuale in quanto tale, ma consigliando effettive tipologie di approccio da implementare all’interno della propria famiglia. Tra gli argomenti più interessanti è bene citare una digressione relativa al funzionamento dei social media e del “web moderno”, l’analisi di come la preparazione scolastica possa beneficiare dell’uso di Internet e consigli utili su come proteggere i dati trasmessi in Rete e le comunicazioni da tentativi di phishing.

pagina-sicuri-in-rete

Una pagina interna di “Sicuri In Rete”

Il testo pone i propri contenuti nella terra di mezzo che divide psicologia ed informatica, dimostrando quanto i 2 ambiti possano andare a braccetto senza snaturarsi, a patto che gli approcci descritti vengano vissuti e compresi liberi da preconcetti e assunzioni di sorta. Incredibilmente per alcuni, il web può aiutare a colmare quel gap storico tra genitori e figli, rappresentando un’opportunità di svago e informazione sicura per internauti dai 3 ai 99 anni 🙂

Lascia un commento

Archiviato in Facebook, Google+, Klout, Phishing & Malware, Privacy, Recensioni, Social Media & Network

Neubot e Nexa Per Un Web Più Democratico

La tua connessione ad internet ti sembra stranamente lenta? non riesci ad accedere ad alcune pagine online? Attenzione, potrebbe trattarsi di un limite imposto dal tuo provider! Netbot è il software progettato dal “Centro Nexa su Internet & Società, Politecnico di Torino (DAUIN)” avente lo scopo di capire se e quanto gli operatori del settore limitino intenzionalmente e in maniera non dovuta l’accesso ad internet.

neubot-nexa-torino

Il logo del progetto “Neubot” di Nexa

Si sospetta da tempo che sia gli ISP (Internet Service Provider) sia alcune compagnie telefoniche limitino l’accesso alla Rete per giustificare l’introduzione di opzioni in grado di migliorare la qualità del servizio. La situazione, in alcuni casi, sembra ripercorrere per certi versi il comportamento fraudolento che alcuni commercianti pongono in essere in periodo di saldi: i prezzi vengono aumentati di 40€ un pò prima dell’inizio del periodo d’offerta con un “fantomatico” ribasso di 20€ una volta scattati i saldi. “Tutti vissero felici e contenti”? Non è proprio così…

La rete Internet, dalla propria nascita, ha sempre sposato il concetto di scambio di informazioni il più possibile equo e libero, senza ostruzioni di sorta che potessero creare squilibri dal punto di vista dell’accessibilità. E’ ingiusto che un documento possa essere scaricato più rapidamente, o una pagina visualizzata in assenza di ostacoli o con meno ritardi, solo perché si dispone di un servizio “più veloce” o perché si abbia la fortuna di far parte di un particolare gruppo di “eletti”.

neubot-blog

Attraverso l’applicativo per Windows, Mac o Ubuntu Neubot si potrà permettere, in via anonima e in background, di stabilire connessioni di test con server di Measurement Lab attraverso le quali verranno generati risultati custoditi localmente e su appositi server. I dati, raccolti emulando protocolli diversi, verranno idealmente divisi per provider e pubblicati sul sito ufficiale di Neubot (http://neubot.org/data) risultando, probabilmente, oggetto di studio in occasione di eventi ufficiali quali l’IGF2012 (Internet Governance for Sustainable Human, Economic and Social Development) e il WCIT-2012 (World Conference On International Telecommunications).

Riappropriamoci del concetto originario di Internet.

Anche il tuo contributo è importante per cambiare le cose e ottenere il servizio che meriti.

Una Rete più democratica è possibile! 🙂

Contatta i responsabili del progetto Neubot

Scarica Neubot e partecipa al Progetto

Lascia un commento

Archiviato in Eventi, Informazioni Generali, Recensioni

Online Il Feed Di Sicurezza Digitale

E’ finalmente attivo l’RSS Feed del blog Sicurezza Digitale.

Iscriviti cliccando qui e resta aggiornato istantaneamente sui nostri post più recenti.

Un saluto,

Il Team Di Sicurezza Digitale

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

7 Semplici Regole Di Sicurezza Informatica

  1. Conosci Il Tuo Nemico

    Abituati a cercare informazioni valide ed aggiornate per rimanere al passo con i tempi. Se non conosci il significato di termini quali wormtrojan horsemalwarehoaxbotspyware rivolgiti ad esperti online. Sono svariati i blog che trattano quotidianamente questa tipologia di minacce, e molti di essi permettono di abbonarti ad RSS Feed, consentendoti di leggere le ultime novità del settore via e-mail e/o sul tuo cellulare o smartphone.

  2. Allontana I Virus Dal Tuo PC

    Contrarre un'”infezione virtuale” è molto semplice, data anche la facilità con la quale si scaricano programmi e documenti in Rete. Proteggi il tuo PC con un valido programma antivirus, ricordati di aggiornarne le definizioni ogni giorno (puoi programmare un aggiornamento automatico) e di effettuare scansioni approfondite almeno una volta a settimana. In Rete puoi trovare alleati comodi e, a volte, gratuiti al tuo antivirus, come Microsoft Safety Scanner.

  3. 1 Click (Mancato) Può Salvare Il Tuo Sistema

    Presta attenzione ad ogni singola e-mail ricevuta, in quanto potenzialmente in grado di portare problemi (es. hoax, phishing). Le e-mail fasulle e le “pagine web civetta” (senza HTTPS) sono le principali fonti di crimine informatico in quanto puntano sulla naturalità e automaticità di un gesto, quello di cliccare su una e-mail ricevuta, sull’allegato a questa o sul link che compone il testo. Le truffe informatiche incentrate su lotterie e raccolte fondi sono all’ordine del giorno: stanne lontano!!!

  4. Utilizza Filtri Anti-Spyware

    Il tuo computer potrebbe “impazzire” ed iniziare a compiere azioni indesiderate. Questo può avvenire attraverso la presenza di spywarebot auto-installanti, mediante i quali gli hackers prendono possesso del tuo dispositivo appropriandosi di dati e informazioni personali. Strumenti quali Microsoft Security Essentials evitando che ciò possa accadere, anche se come sempre l’attenzione è il primo ingrediente per navigare tranquilli su internet.

  5. Attenzione A Quello Che Scarichi!

    Scaricare dal web un programma o un file richiede pochissimo tempo, ma un errore compiuto in questi frangenti possono provocare effetti devastanti sul tuo sistema. Scarica ciò che desideri da siti specializzati e conosciuti, e laddove possibile controlla la presenza di un certificato SSL valido.

  6. Licenze E Termini Di Contratto Sono Importanti

    Ricordati i consigli delle nostre mamme, che allertavano dal firmare moduli di adesione in quanto ciò poteva costringerci a rispettare condizioni contrattuali delle quali ignoravamo la presenza, tra le quali l’acquisto di fantomatiche enciclopedie? A distanza di oltre 20 anni, entrati nell’era digitale, possiamo dire che le cose non sono poi così diverse. Può risultare noioso o superfluo, ma leggere attentamente le condizioni di adesione ad un servizio e/o quelle di installazione di un programma rappresenta un’avvertenza tutt’ora estremamente valida.

  7. Scegli Sempre Cosa Installare

    Da piccoli il Natale coincideva, per moltissimi di noi, con l’impazienza nello scartare i regali ricevuti per poterci giocare, senza aspettare di leggere le istruzioni. Così come allora ad ogni installazione di un programma accertati di approvare l’installazione solo di ciò che ti serve davvero, evitando di includere per pigrizia, all’interno del processo, componenti inutili o spesso perfino dannosi per il tuo sistema (toolbars, ecc.). Questi strumenti accessori possono certamente risultare utili o piacevoli, ma quello che ti consigliamo di fare è di valutare preventivamente quanto questi potrebbero servirti prima di installarli.

    Ci sono altri consigli che pensate sia necessario dare?

    consigli-sicurezza-online

Lascia un commento

Archiviato in Attacchi Informatici/Crimine Informatico, Certificati SSL, HTTPS, Informazioni Generali, Phishing & Malware, Privacy, Sicurezza Connessioni

Internet Festival, In Toscana La Fotografia Del Web Tricolore

Si è chiuso nella giornata di ieri a Pisa l'”Internet Festival 2012“, evento organizzato dalla Regione Toscana dedicato all’evoluzione, presente e futura, dello scenario del web nel nostro Paese. Tra gli oltre 400 invitati al ciclo di conferenze, tra esperti e rappresentanti del settore, l’edizione di quest’anno avente come sottotitolo “Forme Di Futuro” ha raccontato quanto internet possa diventare la motrice dell’economia italiana, rendendo il sistema più moderno e internazionale.

Il logo dell'Internet Festival 2012

Il logo dell’Internet Festival 2012

Tra gli invitati all’evento notevole importanza è stata, giustamente, riservata al rappresentante di Google per l’Europa meridionale e orientale, oltreché per il Medio Oriente e per l’Africa Carlo D’Asaro Biondo. A margine del suo intervento ha evidenziato quanto l’Italia punti ancora molto poco nella comunicazione virtuale, sia dal punto di vista economico-commerciale sia da quello più prettamente informativo.

Il gap del nostro Paese rispetto ad altre nazioni europee è in continuo aumento, dato il tardivo interessamento che le istituzioni italiane hanno prestato a queste tematiche; sarebbe sufficiente pensare alle modalità di adozione del progetto Agenda Digitale, introdotto dal Governo all’interno del “pacchetto Sviluppo” ma ancora avvolto in un’aurea di mistero che poco tranquillizza e faccia ben sperare…

L’Italia non deve abbandonare il proprio profilo economico-culturale, che tanto l’ha resa famosa in passato e sul quale è importante scommettere anche nel futuro. Il tessuto economico italiano, formato da un’infinità di piccole-medie imprese, spesso artigianali, viene soffocato in periodi di magrezza economica, purtroppo abbastanza ricorrenti negli ultimi decenni.

Il consiglio di Internet Festival, non solo di D’Asaro Biondo, è quello di non rinunciare alle prospettive di crescita, bensì di sfidare le difficoltà puntando su quello che lo Stivale ha da offrire all’esterno.

Puntare Sulla Tradizione

L’abbigliamento di classe, l’industria del cibo e il turismo sono, tradizionalmente, gli ambiti che hanno rappresentato l’Italia da sempre, e che potranno dare l’input alla crescita anche in futuro. Per uscire dall’anonimato è, però, necessario investire decisamente in servizi che siano in grado di far compiere il “salto di qualità”.

Servizi di hosting innovativi ed affidabili, costituzione di consorzi tra piccole imprese, interesse e comprensione dell’importanza che i social media e la sicurezza possano avere nel presente e nel futuro, superando il timore di esporsi anche finanziariamente da questo punto di vista. Internet Festival invita, per quanto riguarda lo spettro economico, alla programmazione delle azioni da porre in essere e ad una visione più positiva di quello che il futuro potrebbe offrire.

Lascia un commento

Archiviato in Eventi